FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE

In un mercato caratterizzato dalla stretta creditizia (c.d. credit crunch ) lo studio assiste i propri clienti nel reperire fonti di finanziamento, alternative al canale bancario, necessarie ad attuare i progetti di sviluppo del cliente.
Le ultime riforme legislative hanno permesso alle PMI italiane, ivi comprese le s.r.l. e le cooperative, di accedere a fonti di finanziamento alternative al canale bancario, fonti di fatto riservate fino a qualche anno addietro alle s.p.a.
Nello specifico le PMI possono reperire le risorse finanziare necessarie al proprio sviluppo mediante l’utilizzo delle seguenti fonti di finanziamento: minibond, bond subordinati partecipativi, cambiali finanziarie, operazioni con fondi di prive debt, Crowdfunding ed Equity Crowdfunding, operazioni equity e di venture capital.
Grazie alla nostra variegata rete di contatti con fondi d’ investimento e prive debt nazionali ed esterim possiamo garantire la sottoposizione a potenziali finanziatori di ogni tipologia di investimento di sviluppo da un importo minimo di € 250.000 senza limiti dell’importo massimo del progetto.
Il progetto dovrà essere coerente con la situazione economico/finanziaria della società.
Garantiamo in pochi giorni la valutazione della fattibilità del piano di sviluppo proposto e il riscontro di potenziali finanziatori/investitori anche internazionali.